A seguito della tavola rotonda: Quale futuro per i nostri boschi

Comunicato delle Associazioni “Quale futuro per i nostri boschi”, 13 dicembre 2018 La tavola rotonda sul tema “DOPO LE DEVASTAZIONI, QUALE FUTURO PER I NOSTRI BOSCHI” tenuta venerdì 7 dicembre a Pieve di Cadore dalle Associazioni firmatarie ha offerto vari spunti per la discussione che, da qui in futuro, si andrà sicuramente sviluppando. Possiamo così riassumere le prime valutazioni...
read more

Appello per l’approvazione del Decreto Incentivi senza modifiche peggiorative

Comunicato delle Associazioni, 12 dicembre 2018 Ci è giunta notizia che è stata confermata per domani la conferenza – decisiva – Stato-Regioni sulla bozza di Decreto FER che intende togliere l’incentivo ai nuovi impianti sui corsi d’acqua naturali. Nell’approssimarsi della scadenza, si fa sempre più pesante la pressione delle Lobby dell’idroelettrico sostenute dalla Lega...
read more

“Dopo le devastazioni. Il futuro dei nostri boschi ” Pieve di C., venerdì 7 dicembre ore 18.00

Comunicato stampa 01 dicembre 2018 L’ambientalismo del Cadore e dolomitico apre una serie di confronti sul futuro del territorio. Venerdì 7 dicembre a Pieve di Cadore, ore 18.00 presso l’Auditorium Cos.Mo, si terrà il primo appuntamento sul tema “Dopo le devastazioni. Il futuro dei nostri boschi.” Saranno presenti come relatori Luigi Casanova, forestale e vicepresidente di CIPRA Italia, Michele...
read more

Incontro pubblico su Talagona e Decreto FER a Vallesella 26-11

Lunedì 26 novembre 2018 ore 21.00 Vallesella di Cadore, sede Associazione San Vigilio, piazza S.Vigilio 6incontro pubblico IL CASO DEL TORRENTE TALAGONA con proiezione del filmato “TALAGONA, L’ULTIMA VALLE”realizzato per la Direzione Ambiente della Commissione Europea per evidenziare le violazioni alla Direttiva Quadro Acque nella realizzazione di impianti mini-idroelettrici. Video depositato...
read more

Video “Talagona l’ultima valle” e “Le gocce d’oro della Val Talagona”

Il caso del torrente Talagona, video Un torrente scorre spumeggiante sul fondo di una valle intatta.Tutt’attorno cime di dolomia principale si ergono ardite dal bianco dei ghiaioni e dal verde delle abetaie. Su questo angolo di paradiso incombe un progetto di sfruttamento idroelettrico – uno dei 2000 presentati negli ultimi anni  in Italia – che andrà a intubare gran parte...
read more