Presidio Venezia 10 febbraio contro il cemento delle Olimpiadi

10 febbraio 2024 ore 14.00

DALLA MONTAGNA ALLA LAGUNA
CONTRO IL CEMENTO DELLE OLIMPIADI

PRESIDIO SOTTO IL PALAZZO DELLA REGIONE VENETO VICINO ALLA STAZIONE VENEZIA S.LUCIA
(100 m in direzione ponte Calatrava)

Organizzato da
EXTINCTION REBELLION
VENICE CLIMATE CAMP
FRIDAYS FOR FUTURE VENEZIA

con il supporto delle Associazioni e dei Comitati di protezione ambientale dell’Alto Bellunese

Passate parola e partecipate numerosi per dire no alla mercificazione dell’ambiente e allo spreco di denaro pubblico

 

 

c.s. di Venice Climate Camp, Extinction Rebellion e Fridays for Future Venezia

Sabato 10 FEBBRAIO – Ore 14:00
Presidio sotto la Regione Veneto (Stazione FS S. Lucia)

🕚 Mancano due anni all’inizio delle Olimpiadi Milano-Cortina 2026 e il 10 febbraio come Venice Climate Camp, Extinction Rebellion e Fridays for Future Venezia ci uniamo alla chiamata dei comitati cittadini e delle organizzazioni montane in un presidio direttamente sotto ai palazzi delle istituzioni. Con noi anche Mountain Wilderness, Italia Nostra Belluno e altre associazioni.

🛷 Le Olimpiadi, presentate dal governo regionale e nazionale come motore di sviluppo, sono in realtà l’occasione di rafforzare un modello di economia montana fondato sul turismo di lusso e gli sport invernali, superando i limiti alla cementificazione posti dalla stessa regione e rendendo ancora più fragile un ecosistema a rischio. Ne è esempio più eclatante il futile progetto della pista da Bob a Cortina, tenuto in vita nonostante l’opposizione di realtà locali e dello stesso comitato olimpico. Queste scelte politiche rafforzano la dipendenza dal turismo, lo spopolamento delle valli, la distruzione degli ecosistemi, mentre la montagna è sempre più esposta alla crisi ecoclimatica.

🏔️ Le montagne venete e Venezia hanno una caratteristica fondamentale in comune: sono due ecosistemi da rispettare che vengono convertiti in parchi giochi di lusso. Mentre con le Olimpiadi la Regione va controcorrente rispetto alla storia e al clima che cambia… Facciamoci sentire.

 

scarica locandina