Malamocco, dopo i 400 milioni già spesi ne servono altri 18 per l’adeguamento

Dal Corriere delle Alpi del 12 settembre 2017 Malamocco, dopo i 400 milioni già spesi ne servono altri 18 per l’adeguamento Linetti: «Chiederemo i danni ai responsabili». Verifiche con Technital e Mantovani La conca è sbagliata ora un nuovo progetto VENEZIA La conca di navigazione di Malamocco è sbagliata e va rifatta. I lavori cominceranno tra poche settimane, e i costi...
read more

Sentenza della corte dei conti sulle tangenti Mose

Dal Corriere delle Alpi del 13 settembre 2017 sentenza della corte dei conti Tangenti Mose,  Casarin risarcirà VENEZIA La condanna della Corte dei Conti è arrivata ieri, ma è stata meno pesante di quanto l’imputato potesse temere. Enzo Casarin, 63 anni di Martellago, ex capo della segreteria dell’assessore regionale Renato Chisso, dovrà pagare ai veneti 115 mila euro a titolo di...
read more

Mose. Delrio e Cantone riaprono il dossier “dighe mobili”

Dal Corriere delle Alpi dell’8 settembre 2017 Il ministro delle Infrastrutture convoca un vertice a Roma sul cronoprogramma Ci saranno anche i commissari Cvn Fiengo e Ossola, che hanno opinioni divergenti Delrio e Cantone riaprono il dossier “dighe mobili” VENEZI Sul futuro del Mose si addensano nubi nere. E i tempi promessi dal governo per la conclusione della grande opera...
read more

Mose: Chisso dovrà pagare 5,3 milioni ai veneti

Dal Corriere delle Alpi dell’1 settembre 2017 Depositata la sentenza della Corte dei conti che ha condannato l’ex assessore regionale: da risarcire alla Regione sia i danni causati all’immagine, sia gli stipendi ingiustamente percepiti Mose: nuova stangata per Chisso dovrà pagare 5,3 milioni ai veneti VENEZIA Tangenti del Mose, nuova stangata per l’ex assessore regionale alle...
read more

Mose, il Cvn retribuiva i suoi controllori

Dal Corriere delle Alpi del  12 maggio 2017 Consulente nominato dal Magistrato alle Acque ma pagato dal Consorzio con 605 mila euro. Il caso Socostramo Mose, il Cvn retribuiva i suoi controllori PADOVA I consulenti tecnici del Magistrato alle Acque, ente pubblico di controllo, venivano pagati – e profumatamente – dal Consorzio Venezia Nuova, ente controllato. Succedeva anche questo...
read more