Mondiali 2021. Nuova strada, minoranza all’attacco

Dal Corriere delle Alpi del 15 agosto 2017 Cortina, viabilità per i Mondiali 2021. Nuova strada, minoranza all’attacco CORTINA Si fanno sempre più numerose le perplessità sul futuro della viabilità di Cortina. Perplessità che sono aumentate dopo l’arrivo degli avvisi di esproprio dell’Anas a 241 proprietari di terreni da Longarone a Cortina. Una quota importante di questi...
read more

C’è una via agordina per il treno delle Dolomiti

Dal Corriere delle Alpi del 15 agosto 2017 Dell’Osbel e Probati scriveranno a Zaia per far conoscere la loro ipotesi «Arrivare a Cortina dalla val Cordevole garantirebbe un’utenza sicura e corposa» C’è una via agordina per il treno delle Dolomiti AGORDO  E se tra la valle del Boite e quella d’Ansiei alla fine si inserisse quella del Cordevole? Mentre, infatti, in Cadore...
read more

Treno-bus-bici, già superata quota mille

Dal Corriere delle Alpi del 15 agosto 2017 Il presidente di Dolomitibus, Pat: «Questo servizio funziona e va potenziato insieme al Tpl estivo» Treno-bus-bici, già superata quota mille BELLUNO Un migliaio le biciclette trasportate dal servizio coordinato treni-bus, in questa estate.Un risultato molto positivo come nota il presidente di Dolomitibus, Giuseppe Pat che fornisce qualche numero. «I...
read more

Il progettato Treno delle Dolomiti sarà una devastazione, lettera

Dal Corriere delle Alpi del 15 agosto 2017, lettera Il progettato Treno delle Dolomiti sarà una devastazione Sono rientrato a Longarone da poco più di due mesi dopo una permanenza all’estero di circa 40 anni. Avevo lasciato la mia terra per motivi di lavoro poco tempo dopo che si era conclusa la battaglia sul progetto di attraversamento del Cadore da parte dell’autostrada...
read more

Galan ha guadagnato 208 mila euro mentre era in carcere

Dal Corriere delle Alpi del 14 agosto 2017  Le dichiarazioni dell’ex Governatore del Veneto presentate agli uffici della Camera dei Deputati nel 2015 e 2016 Galan ha guadagnato 208 mila euro mentre era in carcere Tra il 2014 e il 2015, quando si trovava agli arresti domiciliari per scontare i due anni e dieci mesi patteggiati per lo scandalo Mose, l’ex presidente della Regione Veneto...
read more